Camera Zimmaro

Camera Zimmaro

Camera Zimmaro

Architetture di carta

Torna a elenco

ASILO NIDO AZIENDALE FIAT - Torino

asilo nido aziendale per 75 bambini
Progetto preliminare

Data: 2007

CONSIDERAZIONI PROGETTUALI
Il progetto verte sulla realizzazione di una struttura per lŽinfanzia consapevole delle sempre più composite esigenze ambientali ed educative.
Le linee guida e le finalità della proposta progettuale sono:
garantire un sistema capace di offrire altissima qualità ambientale attraverso lŽutilizzo di soluzioni tecniche costruttive innovative e di materie prime eco compatibili che creino condizioni di totale benessere.
proporre soluzioni tangibili e concrete che favoriscano la riduzione dellŽimpatto sull?ambiente e sullŽuomo (bambino) e offrano uno sviluppo sostenibile attraverso la scelta di materiali sani, naturali e riciclabili ed il ricorso ad energie alternative rinnovabili (uso di sistema fotovoltaico e pannelli solari) garantendo risparmio energetico, salubrità e benessere del costruito. Il riferimento alla bioedilizia diventa costante risposta alle diverse problematiche derivanti del rapporto uomo-ambiente e costruzione.

LŽarchitettura degli spazi si relaziona in modo specifico con un progetto pedagogico basato sul gioco, prevede ambienti da costruire e da smontare, plasma superfici e volumi proponendo un continuo laboratorio dove si sperimentano relazioni e stimoli.

LŽarchitettura, interrelata con lo studio impiantistico integrato, permette di creare spazi ricchi di stimoli dove viene attivata la percezione sensoriale attraverso lŽuso di sistemi multimediali semplici per la gestione delle fonti luminose naturali e artificiali e la diffusione di musica o di immagini.

LŽimpiantistica integrata garantisce inoltre il controllo gestionale a diversi livelli: controllo sulla sicurezza in termini propriamente ŽtecniciŽ (attiva o passiva), controllo sul comfort abitativo (qualit? dellŽaria, regolazione microclima), controllo sui costi di gestione (strategie di risparmio energetico e di ottimizzazione dei consumi).

LŽARCHITETTURA - MEMORIA E INNOVAZIONE
LŽidea cresce nel desiderio di mantenere la memoria storica dei caratteri della costruzione esistente il cui recupero, quale elemento di archeologia industriale, appare doveroso oltre che stimolante.
La struttura esistente offre una particolarità nei fronti che suggerisce lŽaddizione distinguibile delle parti di nuova costruzione.
Costituisce quindi il perno intorno al quale si sviluppano i nuovi corpi di fabbrica.
Ruotati di quarantacinque gradi rispetto all?allineamento precedente, caratterizzati da rivestimenti in alluminio colorato in blu e vetro e di altezza inferiore, le nuove costruzioni offrono chiarezza sul rapporto con la preesistenza storica e si inseriscono in modo riconoscibile ma delicato.

LA DISTRIBUZIONE INTERNA
LŽasilo nido ospita 60 divezzi e 15 lattanti.
LŽingresso avviene dal nuovo corpo di fabbrica ad un piano fuori terra, rivestito in pannelli di alluminio di colore blu, di forma Ž pura: una piccola scatola colorata, un gioco .
Questa struttura accoglie, oltre allŽingresso, anche la sezione dei più piccoli, i lattanti, che sono protetti nelle loro attività dal rumore dei giochi dei divezzi, più grandi e in grado di camminare.
La sezione dei lattanti affaccia interamente sul giardino piantumato ove normalmente non vengono svolte attività di gioco.

DallŽingresso si accede al vecchio corpo di fabbrica nella zona di accettazione caratterizzata dai portali esistenti in mattoni e vetro che si affacciano sul giardino. Le grandi aperture permettono una grande illuminazione e un rapporto diretto con il verde.
Dalla accettazione si accede al vano scala e ascensore che conducono al piano primo ove sono collocati i servizi per il personale e la cucina.

DallŽaccettazione si accede ad una grande piazza costituita da un corpo triangolare completamente vetrato che si protende sul giardino che accoglie le zone per il gioco allŽesterno .
La piazza è il fulcro centrale delle attività in comune a tutti i bambini che si riuniscono i particolari ore del giorno. Dalla piazza si accede alle tre sezioni che sono strutturate in zona giorno, zona riposo e servizi.


RAPPPORTO TRA COSTRUITO E VERDE
Il costruito è circondato da un giardino che suggerisce diversi livelli di percezione e di utilizzo: una parte intensamente piantumata, costituisce una protezione dal resto delle attività del complesso, lŽaltra più interna è abbracciata dagli edifici e costituisce punto di riferimento e stimolo.
LŽingresso, lŽaccettazione la piazza dialogano direttamente con il giardino che ospita le zone per gioco allŽaperto.


CATEGORIE DI INTREVENTO
LŽintervento prevede opere di RISTRUTTURAZIONE dellŽedificio esistente e di NUOVA COSTRUZIONE che costituisce lŽampliamento.

utilizzo struttura esistente di 360 mq (lorda) e 330 mq (netta)
realizzazione piano primo di 155 mq (lorda) e 130 mq (netta)
in sostituzione soppalco esistente
realizzazione ampliamento di 340 mq (lorda) e 320 mq (netta)
totale 855 mq (lorda) e 780 mq (netta)
sistemazioni esterne 1800 mq

La normativa della Regione Piemonte fissa il numero massimo di bambini a 75 e richiede una superficie utile di 750 mq con tolleranza in più o in meno del 10%.
LŽasilo nido potrà ospitare 60 divezzi e 15 lattanti.
La divisione degli spazi e le superfici sono coerenti con i dettami della normativa vigente regionale per la realizzazione degli asili nido.
La superficie totale dellŽarea richiesta è di 3000 mq derogabile, il progetto proposto prevede l?utilizzo di unŽarea di 2500 mq.
Nel caso in cui non fosse possibile ottenere la deroga sarà necessario accorpare ulteriori 500 mq di superficie.
La verifica dei parametri urbanistici di rapporto di copertura è comunque garantita anche con la minor superficie attualmente disponibile.
Non è prevista allŽinterno dellŽarea la realizzazione di parcheggi dedicati in quanto la superficie necessaria non rientra in quella prevista per lŽintero intervento.

space

Camera Zimmaro

Associati
Progetti
Aree Tematiche
Contatti
Camera Zimmaro

Camera Zimmaro

Camera Zimmaro

Camera Zimmaro

Camera Zimmaro